Siamo andati al parco degli Aironi di Gerenzano (VA) incuriositi dall’atmosfera fiabesca del sentiero dei Draghi, un piccolo e facile percorso nel bosco con sculture in legno.

L’artista Giancalo Voluè ha creato uno spazio affascinante per adulti e bambini, dando un tocco di magia scegliendo per alcune delle sue opere titoli in lingua elfica Tengwar: gli amanti del Signore degli Anelli sanno di cosa sto parlando!

Abbiamo scoperto, però, che il parco degli Aironi ha molte altre possibilità di divertimento, scoperta e relax per famiglie con bambini!

Come nasce il parco

Da cava inutilizzata a parco naturale protetto, il parco degli Aironi è un esempio da promuovere di come un territorio possa essere riqualificato, valorizzato e tutelato.

Si contano numerose specie vegetali e animali incrementati anche grazie all’intervento dell’uomo su tutta l’area, che favorisce e preserva l’equilibrio degli habitat naturali.

Il parco degli Aironi, entrato a far parte della Rete ecologica regionale, è gestito dall’associazione Ardea, che si occupa di divulgazione, ricerca e educazione ambientale. Questo progetto è in linea con l’approccio ecosistemico scaturito dalla Convenzione per la Diversità Biologica, un trattato internazionale giuridicamente vincolante, che ha lo scopo di salvaguardare la biodiversità ponendo attenzione alle specie animali e vegetali potenzialmente minacciate.

Cosa trovi nel parco

Cosa puoi fare nel parco

  • puoi organizzare feste di compleanno fai da te o strutturate con laboratori, animazioni e attività dedicate. Il punto ristoro è attivo dalla colazione alla cena.
  • l’associazione Ardea propone per scuole e famiglie momenti di conoscenza e sensibilizzazione nei confronti dell’ambiente, visite guidate, “corsi natura” e “formazione attiva” con momenti pratici per sperimentare il proprio corpo nello spazio naturale e dare un contributo per migliorare il parco. Esempi di attività: manutenzione dell’orto, della fattoria didattica, laboratorio di costruzione di mangiatoie per uccelli con materiali naturali e di recupero.
  • i bambini dai 6 ai 12 anni possono dormire in tenda e scoprire la vita notturna del parco con i suoi animali trascorrendo una notte divertente insieme! Qui tutto le info http://www.parcoaironi.it/notti-al-parco/ 
  • campus estivi con guide ambientali escursionistiche professioniste ed educatori ambientali http://www.parcoaironi.it/campus/ 

Nessuna descrizione, nessuna immagine di un libro può sostituire la visione reale degli alberi di un bosco con tutta la vita che si svolge intorno ad essi.

Maria Montessori

Dove

Via Inglesina – Gerenzano (VA) Tel 333 70 57 162 www.parcoaironi.it info@parcoaironi.it www.ardeaonlus.it

Come arrivare

Dall’autostrada A9 uscire a Saronno e seguire le indicazioni per Varese. Seguire la SP233 (Via Clerici) attraversando l’abitato di Gerenzano e proseguendo dritti alla Rotatoria (su ci si affaccia, sulla destra il centro polifunzionale Villaggio Amico) con semaforo. Dopo la rotatoria svoltare a sinistra nella terza strada, Via Risorgimento (collocata tra la concessionaria “Lancia” e il punto vendita “Picard”). Proseguire su Via Risorgimento per circa 2 Km e svoltare a sinistra in via Inglesina. Dopo circa 300 mt troverete l’ingresso del Parco degli Aironi sulla vostra destra.

Se ti piacciono le sculture di legno nella natura e opportunità per partecipare a percorsi di educazione ambientale , potrebbe interessarti anche Il sentiero dello spirito del bosco